Regolamento Circolo “Club House”

Premesso che- l’art. 2 dello statuto dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “HOCKEY SU PRATO VALCHISONE” recita che “Nella propria sede l’associazione potrà svolgere attività ricreativa in favore dei propri associati, ivi compresa la gestione di un posto di ristoro”- l’art. 16 fissa tra i compiti del direttivo al comma d) “redigere gli eventuali regolamenti interni relativi all’attività sociale da sottoporre all’approvazione dell’assemble degli associati;”

– l’art. 10 comma 3. individua nell’assemblea dei soci il compito di approvare i regolamenti sociali;

si sottopone all’assemblea per l’approvazione il seguente

 

REGOLAMENTO SOCIALE DELL’USO E GESTIONE DELLA CLUB HOUSE

 

DEFINIZIONE E FINALITA’

Art. 1

L’associazione sportiva dilettantistica denominata HOCKEY su PRATOVALCHISONE con sede in Villar Perosa via Dante Alighieri n.9 nel rispetto dell’art.2 e ai sensi degli artt. 16 e 10 del proprio Statuto intende adottare il presente regolamento sociale relativo all’uso e alla gestione della struttura denominata Club House .

Art. 2

La Club House è composta da vari locali destinati a sala con soppalco e terrazzo coperto, cucina e locali di servizio, bar, ufficio e servizi igienici,quale sede dell’associazione, in essa “potrà svolgere attività ricreativa in favore dei propri associati, ivi compresa la gestione di un posto di ristoro” quindi potranno essere promosse tutte le attività sociali per contribuire alla crescita culturale e civile dei propri soci, realizzando attività culturali, ricreative e formative e servizi legati principalmente, ma non solo, alla pratica e alla diffusione dell’attività hockeystica.

Inoltre la Club House intende operare in tutti i campi in cui si manifestano esperienze culturali, ricreative e formative e in tutti quelli in cui si può dispiegare una battaglia civile contro ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di censura, di ingiustizia, di discriminazione, di razzismo, di emarginazione, di solitudine forzata.

I SOCI

Art. 3

Possono accedere alla struttura soltanto i soci. Il numero dei soci è illimitato.

Sono soci di diritto tutti gli atleti, allenatori e dirigenti tesserati dell’Associazione Sportiva Dilettantistica HOCKEY su PRATOVALCHISONE, in regola con il pagamento della quota associativa .

Può inoltre diventare socio chiunque si riconosca nel presente regolamento ed abbia compiuto il diciottesimo anno di età, indipendentemente dalla propria identità sessuale, nazionalità, appartenenza etnica, politica e religiosa, i minori di anni diciotto possono assumere il titolo di socio solo previo consenso dei genitori.

In occasione di iniziative specifiche, quali tornei o finali, o manifestazioni particolari, il direttivo può concedere il rilascio di tessere collettive adassociazioni sportive o culturali che consentono ai loro soci di accedere alla struttura, esse hanno validità limitatamente al periodo di svolgimento della manifestazione.

Agli aspiranti soci sono richiesti l’accettazione e l’osservanza del regolamento e il rispetto della civile convivenza.

 

Art. 4

Gli aspiranti soci devono presentare domanda al consiglio direttivo, menzionando il proprio nome, cognome, indirizzo, luogo e data di nascita, unitamente all’attestazione di accettare ed attenersi allo statuto, al regolamento interno e alle deliberazioni degli organi sociali dell’Associazione HOCKEY su PRATO VALCHISONE.

Art. 5

E’ compito del consiglio direttivo dell’Associazione HOCKEY su PRATOVALCHISONE , o di uno o più consiglieri da esso espressamente delegati, esaminare ed esprimersi entro un massimo di 30 giorni dalla richiesta di adesione, in merito alle domande di ammissione, verificando che gli aspiranti soci siano in possesso dei requisiti previsti. Qualora la domanda venga accolta, al nuovo socio verrà consegnata la tessera del Circolo Club House , ed i suoi dati saranno conservati con ogni cura nell’anagrafe sociale (oppure: il suo nominativo verrà annotato nel libro dei Soci, che potrà essere tenuto anche in formato elettronico).

Nel caso in cui la domanda venga respinta, o ad essa non sia data risposta entro il dovuto termine, l’interessato potrà presentare ricorso al Presidente. Sul ricorso si pronuncerà in via definitiva l’assemblea dei soci alla sua prima convocazione ordinaria.

Art. 6

I soci hanno diritto a :

– frequentare i locali del circolo e partecipare a tutte le iniziative e alle manifestazioni promosse dal Circolo.

– riunirsi per discutere sulle questioni riguardanti il Circolo.

 

 

Art. 7

Il socio è tenuto al pagamento annuale della quota sociale, al rispetto dello Statuto e del Regolamento interno, ad osservare le delibere degli organi sociali, nonché a mantenere irreprensibile condotta civile e morale nella partecipazione alle attività del circolo e nella frequentazione della sede.

La quota sociale rappresenta unicamente un versamento periodico vincolante a sostegno economico del Circolo, non costituisce pertanto in alcun modo titolo di proprietà o di partecipazione a proventi, non è in nessun caso rimborsabile o trasmissibile.

Art. 8

La qualifica di socio si perde per:

– decesso

– mancato pagamento della quota sociale.

– dimissioni, che devono essere presentate per iscritto al Consiglio direttivo.

– espulsione o radiazione

Art. 9

Il Consiglio direttivo ha la facoltà di intraprendere azione disciplinare nei confronti del socio mediante – a seconda dei casi – il richiamo scritto, la sospensione temporanea o l’espulsione o radiazione, per i seguenti motivi :

– inosservanza delle disposizioni dello Statuto, di eventuali regolamenti o delle deliberazioni degli organi sociali;

– denigrazione del Circolo, dei suoi organi sociali, dei suoi soci;

– l’attentare in qualsiasi modo al buon andamento del Circolo, ostacolandone lo sviluppo e perseguendone lo scioglimento;

– il commettere o provocare gravi disordini durante le attività ;

– l’appropriazione indebita dei fondi sociali, atti, documenti od altro di proprietà del Circolo;

– l’arrecare in qualunque modo danni morali o materiali al Circolo, ai locali ed alle attrezzature di sua pertinenza. In caso di dolo, il danno dovrà essere risarcito.

Art. 10

Contro ogni provvedimento di sospensione, espulsione o radiazione, è ammesso il ricorso al presidente entro trenta giorni, sul quale decide in via definitiva la prima assemblea dei soci.

ORGANI SOCIALI

Art. 11

Il Circolo non dispone di organi sociali autonomi in quanto essendo diretta emanazione dell’Associazione Dilettantistica HOCKEY su PRATOVALCHISONE è rappresentata e diretta dagli stessi organi sociali.

DIPONIBILITA’ ED USO DELLA STRUTTURA

Art. 12

La struttura, nel suo complesso di sala e cucina, è principalmente a disposizione di tutti i soci per quanto riguarda tutte le attività e iniziative specifiche promosse direttamente dall’Associazione Dilettantistica HOCKEY su PRATO, queste iniziative hanno la priorità su qualunque altro tipo di utilizzo della struttura.

Nei locali del Circolo non possono essere ospitate iniziative private aperte al pubblico.

Art.13

I locali e le attrezzature possono essere concesse in locazione d’uso solo ed esclusivamente per iniziative legate a gruppi od associazioni legalmente costituiti e riconosciuti o per iniziative private, da parte di soci, per feste o celebrazione ad inviti alle seguenti condizioni:

– occorre fare una richiesta scritta, indirizzata al Presidente, da parte di un socio maggiorenne, in cui venga dettagliatamente illustrato l’uso che si intende fare della struttura e la durata dell’iniziativa;

– l’autorizzazione è subordinata all’accettazione dell’iniziativa da parte del Consiglio Direttivo;

– L’uso della sala e della cucina sono soggetti al pagamento di un rimborso delle spese di illuminazione e riscaldamento in base alla tariffa fissata ogni anno dal Direttivo;

– Il richiedente sarà responsabile dei locali e di quanto in esso contenuto, i locali e le attrezzature dovranno essere riconsegnati puliti e gli arredi e le strutture integri, a garanzia di ciò il Direttivo si riserva di fissare una cauzione che dovrà essere versata in contanti al cassiere, che ne rilascerà ricevuta, e sarà restituita integralmente o volta in conto affitto solo dopo la verifica da parte di un incaricato del Direttivo;

DISPOSIZIONI FINALI

Art. 14

Per quanto non previsto dal Regolamento interno, decide l’assemblea, ai sensi del Codice Civile e delle leggi vigenti.

 

 

IL PRESIDENTE         IL SEGRETARIO

_______________   __________________